Io posso uccidere il Ciciarampa

Posted by Miss Cici on mercoledì 12 gennaio 2011. Filed under: ,

Il proposito di essere vergognosamente felice per i prossimi 353 giorni non è il solo che mi frulla nel cervello in questi primi giorni del 2011.

Ho deciso, infatti, che questo sarà l'anno in cui - udite, udite! - la sottoscritta smetterà di fumare.
Chi mi conosce sa benissimo che non è la prima volta che faccio questa promessa, e sa altrettanto bene che non riesco mai a mantenerla.
Nel 2009 sono riuscita ad astenermi dalla sigaretta per ben 2, lunghissimi, mesi. Ed è preoccupante quanto bene io ricordi la durata di questo periodo di astinenza.
Come disse Woody Allen: "E' facile smettere di fumare, io l'ho fatto tante volte!".
La cosa che più odio dello smettere di fumare è che è il momento per eccellenza in cui mi rendo conto di quanto io sia simile a un tossicodipendente.
Eppure questa consapevolezza non è di alcun aiuto.
Riesco a trovare ogni volta una giustificazione per fumare un'ultima sigaretta, giustificazione che sul momento sembra più valida di qualsiasi buon motivo per smettere.
Stanotte mi sono svegliata con un pensiero in testa: "Non posso fumare." e questa consapevolezza mi ha gettato nel panico.
Qualunque cosa io faccia non riesco a smettere di pensare che voglio fumare e non posso.
Se per un attimo riesco a pensare ad altro, ho sempre la sensazione che ci sia un pensiero negativo nel mio retrocranio e questo pensiero è sempre lo stesso: "Non posso fumare".
E' semplicemente imbarazzante essere ridotti in questo stato di schiavitù mentale.
Nella mia vita ho superato cose ben più grandi, eppure non riesco a liberarmi di un oggetto piccolo, insignificante e puzzolente come una sigaretta.
Va detto che sto facendo dei piccoli passi avanti.
Anni fa in me non c'era nemmeno l'intenzione di smettere.

Ieri sera, dopo aver mangiato compulsivamente, essermi sentita in colpa e quindi innervosita, e quindi bisognosa di una sigaretta, ho preso in mano il famoso libro "E' facile smettere di fumare se sai come farlo".
Mi è stato prestato anni fa da un mio ex-collega, che grazie al segreto racchiuso in quelle pagine era riuscito a liberarsi del vizio. Non l'avevo mai letto, perché non intendevo smettere e perché non ho mai creduto che un libro potesse aiutarmi.
Ieri sera, in preda alla schizofrenia, ho chiesto anch'io aiuto al libro magico.
E cosa ti dice dopo poche pagine? Di fumare una sigaretta!!!
E io non ne avevo neanche mezza in casa!!!
Vi giuro che sono stata pericolosamente vicina al prendere a testate il muro.
In pratica il signor Allen Carr, autore di questa Bibbia per fumatori pentiti, ti dice di non smettere di fumare mentre leggi il suo libro.
Teoricamente, giunto all'ultima pagina sarai tu stesso a non aver più alcuna voglia di smettere.

Ora sono davanti a un bivio...
Che faccio? Continuo a non comprare sigarette, oppure mi compro l'ennesimo ultimo pacchetto da fumare finchè non avrò finito di leggere il libro?

E voi avete qualche consiglio che possa aiutarmi?

Vi terrò aggiornati sui progressi della mia lotta contro il fumo...
Una cosa è certa: nel 2011 sconfiggerò il mio Ciciarampa!

2 Responses to Io posso uccidere il Ciciarampa

  1. Claudia

    Il ciciarampa è il ciciarampa..
    auhauah, è quello che ho detto nel mio primo post del 2011 bisogna ucciderlo! ;)

    io direi di provarci, comprane uno da 10 e prova! ;)

  2. Rosaspina Vintage

    Uhm bel dilemma! Non ho mai fumato in vita mia e non saprei proprio che tattica consigliarti, pero' se non senti di farlo dovresti ascoltare il tuo corpo forse... D'altro canto mia mamma ha smesso di fumare proprio con quel libro, ma solo la seconda volta che lo ha letto. Vai a capire :)