La ricetta giusta per una "giovane anatroccola"

Posted by Miss Cici on martedì 30 novembre 2010. Filed under:

Sta diventando un'ossessione.
La pila di Vogue, Elle, Marie Claire, italiani, inglesi, americani, francesi, sul tavolino della sala diventa sempre più alta.
Sto spulciando i siti internet in maniera tanto meticolosa che credo presto troverò il famoso ago nel pagliaio. Si, proprio quello del celeberrimo detto.
Nel frattempo ho trovato solo dei bellissimi tagli di capelli che non avrò mai il coraggio di fare, certa che una volta lavati da me diventeranno degli orribili cespuglietti incolti.
Mi sono imbattutta, però, anche in alcune acconciature che mi hanno fatto riflettere.
Le fanciulle che le sfoggiano sono tutte ritenute delle icone di stile, eppure sono certa che il mio parrucchiere impallidirebbe davanti allo stato delle loro chiome.
Un nome su tutti: Alexa Chung.
Premetto che la trovo bellissima.
Ha un volto delizioso, degli occhi stupendi, delle gambe che invidio terribilmente e mi piace molto il suo stile "bon-ton per caso".
Ma i suoi capelli sono palesemente di due colori, più scuri alla radice, troppo chiari sulle punte. Il taglio non ha affatto una linea.
Eppure lei è sempre bellissima. E' osannata dal mondo del moda, corteggiata dagli stilisti, e le è stata dedicata una borsa (che ho anche comprato e che adoro spassionatamente).



Ed eccola con i capelli lunghi, ai suoi esordi.

Vorrei proprio conoscere il parere del mio parrucchiere...
I suoi capelli lunghi sono peggio dei miei!
Eppure, lei è diventata Alexa Chung. Quella che viene fotografata con Karl Lagerfeld e a cui viene dedicata una borsa. Quella che viene eletta la "meglio vestita del 2009".
Dunque, mi domando: ma effettivamente quanto conta il giusto taglio di capelli?
Potremmo dire che, in linea di massima, l'immagine generale di una persona è composta da questi ingredienti: doti fisiche che Madre Natura le ha, più o meno, generosamente donato; capacità di mettere in evidenza suddette doti, e nascondere eventuali difetti; abilità e gusto nel vestire; uno sviluppato stile personale; personalità (che da sola fa un buon 40% del totale) che dovrebbe trasparire e condire e rendere unici tutti gli altri ingredienti... Il taglio di capelli quanto conta? Cosa rappresenta, un 20%? Un 10%?

Vale la pena che io mi arrovelli tanto per questo 30%, a voler essere generose, che poi alla fine della fiera non sposterà di una virgola l'immagine che ho di me e che di me hanno gli altri?
Sicuramente ora dirò un'ovvietà, ma per sentirsi una "giovane donna", o ancora più difficile, per sentirsi "gnocche", come direbbe il mio parrucchiere, c'è davvero bisogno del taglio di capelli giusto? O piuttosto esistono alcune di noi che ci si sentono da sempre, e altre che, forse, non ci si sentiranno mai?
E per questi ultimi "piccoli anatroccoli" qual'è la ricetta per sentirsi dei "cigni"?
Se ne siete a conoscenza, sarò lieta di riceverla insieme ai vostri consigli sul taglio di capelli. Perché intanto iniziamo da lì... E vedi mai che un giorno mi dedicheranno una borsa. O un taglio di capelli.

6 Responses to La ricetta giusta per una "giovane anatroccola"

  1. Silvia

    la ricetta è "crederci sempre, arrendersi MAI" (ringrazio simona ventura per l'ispirazione) ed in ogni caso, un taglio di capelli azzeccato ha spesso dato la svolta, prendi jennifer aniston (era più famoso il suo taglio di capelli che lei) paola barale post coppola, ed alyri casi di cui non rammento nulla ora....

    Se hai tutti questi dubbi, forse non dovresti tagliarli...

  2. Laura

    Io da qualche mese ho smesso di combattere con i miei capelli mossi e li lascio fare, ci ho guadagnato tempo e maggiore naturalezza credo. Quindi per me i capelli vanno un po' assecondati, dove vorranno andare i tuoi? Sospetto verso un bel taglio carré?

  3. Torino Style

    Un buon taglio, non ti renderà gnocca all'istante ma aiuta! Secondo me il taglio di Alexa Chang con sotto una tuta rischia di fare l'effetto "oggi non mi è suonata la sveglia così sono uscita così com'ero" (e credo che valga anche se dentro alla tuta c'è Alexa in carne ed ossa). Voto anch'io per il carrè!

  4. Miss Cici

    @Torino Style: sono assolutamente d'accordo con te!
    Quindi, pare che il carrè stia vincendo...
    Mi state convincendo!

  5. Anonimo

    nonostante la reputo una super gnocca...ammetto che il taglio e il colore di Alexa non mi piacciono per niente...vuoi che lei sta bene cmq, ma penso che se avesse un taglio più stiloso sarebbe ancora più bella di quello che è, no?
    Ale.

  6. Lady Sophia's Lover

    LOVE IS THE MASTER

    Love is the One who masters all things;
    I am mastered totally by Love.
    By my passion of love for Love
    I have ground sweet as sugar.
    O furious Wind, I am only a straw before you;
    How could I know where I will be blown next?
    Whoever claims to have made a pact with Destiny
    Reveals himself a liar and a fool;
    What is any of us but a straw in a storm?
    How could anyone make a pact with a hurricane?
    God is working everywhere his massive Resurrection;
    How can we pretend to act on our own?
    In the hand of Love I am like a cat in a sack;
    Sometimes Love hoists me into the air,
    Sometimes Love flings me into the air,
    Love swings me round and round His head;
    I have no peace, in this world or any other.
    The lovers of God have fallen in a furious river;
    They have surrendered themselves to Love's commands.
    Like mill wheels they turn, day and night, day and night,
    Constantly turning and turning, and crying out.

    Thanks